Storia della ex ALER della Provincia di Como

Come nacque l'Istituto Autonomo per le Case Popolari ed Economiche a Como

Gli inizi

Si pone generalmente al 1903 l’inizio dell’edilizia popolare in Italia: in quell’anno la Legge Luzzati dava, con la creazione degli Istituti per le Case Popolari, un impulso e un programma a questa attività, contemporaneamente mettendo in aperta evidenza la necessità di abitazioni per il popolo in tutto il Paese. Risale sempre al 1903 la fondazione dei primi Istituti mentre risale al 1926 la costituzione dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Como, che venne riconosciuto come Ente Morale con R. Decreto 9 gennaio 1927 n. 128. Promotrici le autorità politiche, l’Amministrazione comunale diede subito il suo appoggio sia con la cessione di aree che con sovvenzioni e l’Istituto si mise subito all’opera intraprendendo la costruzione di circa 250 locali che vennero presto ultimati. Purtroppo però l’inadeguata organizzazione tecnico-amministrativa condusse l’Istituto in una situazione di grave difficoltà dalla quale non uscì che dopo un decennio di vita stentatissima.

 

La trasformazione da ente morale in ente pubblico non economico, con D.M. 16 agosto 1938, diede nuova motivazione e impulso all’attività dell’Istituto.

La cosiddetta “legge sulla casa”, ossia la legge n. 865 del 22 ottobre 1971, modificò la composizione e i criteri di nomina dei Consigli di Amministrazione degli IACP e regolamentò i programmi e l’attuazione degli interventi edilizi sia di nuove costruzioni che di recupero; non si parlò più di “edilizia economica popolare” bensì di “edilizia residenziale pubblica”.

Da IACP ad ALER

Il 10 giugno 1996 la Regione Lombardia emanò la legge n. 13 “Norme per il riordino degli enti di edilizia residenziale pubblica ed istituzione delle aziende lombarde per l’edilizia residenziale (A.L.E.R.)”, con la quale gli IACP lombardi cessarono di esistere e vennero trasformati in Aziende, ovvero in enti pubblici economici con un nuovo Statuto, un nuovo Consiglio di Amministrazione e, fatto più importante, con nuove e maggiori prospettive di attività.

Con la stessa legge veniva istituita l’ALER della Provincia di Lecco e quindi, con la nomina dei Commissari Straordinari, si procedette alla ripartizione dei beni patrimoniali e dei rapporti attivi e passivi dei rispettivi Enti. L’Azienda Lombarda per l’Edilizia Residenziale della Provincia di Como si è costituita con l’insediamento del Consiglio di Amministrazione in data 18 aprile 1997.

Nel settembre 1999, con la prima domanda di Certificazione Qualità ISO 9001, l’ALER ha adottato il “sistema qualità” come nuovo strumento di gestione di tutti i processi dell’organizzazione dell’ALER, con prima Certificazione ISO 9001:1994 ottenuta nel giugno 2000 e mantenuta fino al 2014, anno in cui l’ALER di Como ha cessato di esistere per effetto della fusione con le ALER di Varese, Monza Brianza e Busto Arsizio, a far data dal 1° gennaio 2015, come disciplinato dalla L.R. 3 dicembre 2013 n. 17.

Il presente

Della ex ALER di Como rimangono oggi gli uffici di Via Italia Libera 17, identificati come “U.O.G.” cioè Unità Operativa Gestionale di Como, cui rimane la competenza sulla gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica di proprietà e in gestione per conto dei Comuni in Como e Provincia.

 

Sede-UOG-Como