Storia della ex ALER della Provincia di Varese

Come nacque l'Istituto Autonomo per le Case Popolari ed Economiche a Varese

Gli inizi

L’Istituto Autonomo per le Case Popolari ed Economiche di Varese nacque il 28 Aprile 1919 con atto a rogito del dott. Giuseppe Vincenzo Castelletti su iniziativa del Comm. Ermenegildo Trolli che per ben 17 anni resse le sorti dell’Ente in qualità di Presidente.

Successivamente l’Istituto ebbe il riconoscimento di Ente Morale, con R.D. 26 Ottobre 1919.
I primi anni furono fervidi di iniziative al fine di acquisire aree per dare concreta attuazione alle finalità dell’Ente. L’Istituto da Ente Comunale diventò poi Ente Provinciale, allargando così la propria sfera di attività a tutto il territorio della neo-provincia.

 

L’attività dell’Istituto negli anni del periodo bellico fu veramente difficile (carenze di finanziamenti, difficoltà a reperire materiali, manodopera non specializzata), mentre terminato il periodo bellico, iniziarono anche per l’Istituto quelli che vennero definiti gli anni della ricostruzione.
Fu ben presto messo in atto un piano di adeguamento dei canoni che portò nuove risorse all’Istituto e successivamente la carenza degli alloggi su tutto il

territorio costrinse lo Stato a contribuire alla ricostruzione con finanziamenti a fondo perso del 50%: venne quindi introdotto per la prima volta il concetto di “sovvenzione” da parte dello Stato per un settore particolarmente delicato.

Tuttavia, l’elemento che qualificò in modo determinante gli anni successivi dell’Istituto, fu l’affidamento del patrimonio INA-Casa e la successiva attribuzione all’Ente di Stazione Appaltante delle Costruzioni.

A fronte infatti di ingenti cessioni di alloggi di proprietà INA–Casa (che sarebbe poi diventata GESCAL), l’Istituto realizzò con finanziamenti dello Stato molteplici fabbricati che incrementarono notevolmente il patrimonio.

Il 22 ottobre 1971 venne promulgata la Legge 865 che trasformò gli Istituti Autonomi Case Popolari da enti pubblici economici ad enti pubblici non economici, con prevalenza pertanto dell’attività pubblico-assistenziale.

Da IACP ad ALER

Con Legge Regionale n. 13 del 10 giugno 1996 vennero invece istituite, al posto degli IACP, le Aziende Lombarde per l’Edilizia Residenziale, enti pubblici di natura economica, con la nuova scommessa di coniugare economicità e socialità.

Con Legge Regionale n. 17 in data 3 dicembre 2013 l’ultima svolta: l’ALER della Provincia di Varese accorperà, a far data dal 1° gennaio 2015, le ALER della Provincia di Como, di Monza e Brianza e di Busto Arsizio. Una nuova sfida nella gestione dell’edilizia residenziale pubblica, con un occhio più allargato sul territorio lombardo.

Da giugno 2015 il trasferimento della sede legale da Via Como 13 (nell'immagine a fianco) ai nuovi uffici di Via Monte Rosa 21.
 

Vecchia-sede-ALER-Varese